lunedì 16 settembre 2013

SEPARARE LE MANI .

Ciao  ,e buon lunedi oggi imparerai il terzo esercizio della serie degli otto pezzi di broccato ,prima un breve accenno ai suoi benefici poi l'esecuzione :

Scopo: lavora su stomaco e milza, stabilizzando gli organi digestivi e i punti del corpo
dove l’energia della terra viene assorbita.
Mentre  inspiri col naso porta le mani al livello dell’addome come se  tenessi una  palla.
Espira col naso quando le  separi. Una mano si solleva sopra la testa col palmo in alto e le dita
verso la spalla opposta, l’altro scende col palmo rivolto in basso.
Estendi le braccia ma non completamente, senza rigidità.
Inspira, porta le mani verso l’addome lasciandole parallele.
Espira, separare le mani invertendone la posizione.
Sposta le mani avendo l’impressione di spingere qualcosa che faccia resistenza senza
tensione muscolare.
Concentra l' energia nelle mani, sul punto Lao Gong. Quando le mani sono a livello dell’addome,
devi avere l’impressione di tenere una palla di energia; quando si separano questa
energia si estende dalle braccia fino alle dita.
Immagina che la mano sopra la testa regga il cielo, mentre quella in basso tenga a bada
un animale.
Come si muovono le mani così si muove il Chi: quando sale la mano destra, l’energia sale
nel meridiano della milza, allo stesso tempo, la mano sinistra scende e muove l’energia
nel meridiano dello stomaco, al contrario l’energia si muoverà nel senso inverso.
Questo movimento è di gran beneficio al Chi dello stomaco, aiuta il transito e la digestione
dei cibi, interviene su un eventuale congestione o costipazione, lavora in modo benefico
sul pancreas e sulla milza; riduce l’ipertensione e la cattiva circolazione nelle arterie
delle gambe.
Ripetere dalle 4 alle 12 volte per direzione.




Nessun commento: